L’Omeopatia non cura. Cos’altro serve per convincervi

Cosa c’è di più difficile che convincere una persona convinta della propria ignoranza, che valuta il mondo solo ed esclusivamente rispetto al proprio metro di misura che cambia in base alla necessità ed al momento.

A morte gli immigrati per poi dire scafisti assassini. Aver visto il video di Tiziana Cantone ed averla definita una troia per poi urlare sui social “Facebook Assassino!!!”

Spiegare che l’omeopatia non è una scienza e rientra nel campo della medicina solo tra i placebo e sentirti rispondere:

“Non è vero, a me una volta ha curato un raffreddore in una settimana che senno mi sarebbe durato 7 giorni”.

omeo1

“Non c’è cosa peggiore dell’ignoranza accompagnata dalla presunzione”

E lo so che chi è a favore dell’omeopatia sta pensando che in passato ha funzionato, che vi ha curato e che siete stati meglio… ma se non c’è un riscontro scientifico perchè non volete ammettere che si tratta di placebo?

Il motivo è semplicemente psicologico.. ammettere che si è stati curati con acqua e zucchero e si è guariti vorrebbe dire ammettere davanti a se stessi che forse si ha qualche problema, ma nella testa.

Ma allora come fa l’omeopatia a curare dolori ed ematomi e che poi passano? Vi svelo un segreto…. Lo sapete che il corpo umano si autoripara e rigenera e che anche senza l’olio di maracaibo giapponese vi sarebbe passato comunque?

Se non vi basta un semplice ragionamento a capire che c’è qualcosa che nelle vostre convinzioni forse sapere che un recente studio scientifico distribuito australiano (distribuito = collaborazione tra diversi studi ed università) ha valutato 225 articoli scientifici sull’omeopatia, concludendo che nessuna di questa ha avuto un’effettiva efficacia sulla patologia curata e che i tempi di guarigione rientravano tutti nei parametri di autorigenerazione dei tessuti.

Nonostante questo, circa il 4% della popolazione italiana si cura esclusivamente con la medicina omeopatica e circa il 15% del totale la usa come cura alternativa per i mali accessori (mal di testa, ematomi, etc)

Il National Health and Medical Research Council australiano ha deciso di consigliare ai cittadini australiani di evitare l’utilizzo di farmaci omeopatici per il trattamento di qualunque malattia cronica, grave o potenzialmente tale. “Le persone che scelgono l’omeopatia – conclude il rapporto – potrebbero mettere a rischio la propria salute se rifiutano o ritardano l’assunzione di terapie per cui esistono invece prove di efficacia e sicurezza. Chi sceglie di seguire cure omeopatiche dovrebbe avvertire il proprio medico,

Articoli Correlati