(M5s) Rifiuti: A Letto con il nemico (Pizzarotti)

La peggiore sconfitta politica del movimento 5 stelle in Italia fino ad oggi non è stata, come tutti pensano, la gestione al limite della barzelletta del Comune di Roma da parte della Raggi, ma probabilmente l’allontanamento dell’unico Sindaco veramente capace eletto nel gruppo di Casaleggio Srl.

Si, stiamo parlando proprio di Pizzarotti che ha dimostrato che nel gruppo politico dittatoriale che è l’M5s conta molto più l’asservimento al capo-padrone che le proprie capacità (leggi qui “Il vero motivo dell’allontanamento di Pizzarotti dal M5s”).

obbedienza

Niente di sorprendente se non si scoprisse che proprio Virginia Raggi ha inviato un suo fidato consulente dal suo nemico Pizzarotti per “imparare” come dovrebbe funzionare la gestione dei rifiuti (Articolo de “La Repubblica”) e si parla un tecnico che è un esperto di rifiuti zero, già consulente per la regione Piemonte e giovanissimo assessore all’ambiente nel comune di Alba – che a differenza di Paola Muraro incarnava perfettamente lo spirito ambientalista del M5s, ma che rifiutò di entrare nella giunta.

Forse perchè già aveva capito l’aria che tirava?

Non si sa ma di Roberto Cavallo, questo il nome del tecnico, è andato a vedere come vanno le cose in un comune al quale era stato imposto da Grillo lo spegnimento dell’inceneritore e che invece il buon Sindaco Pizzarotti decise di non dismetterlo salvando la città dalla fine che invece sta facendo Roma.

Ora c’è solo da capire come nuove idee o soluzioni si possano applicare ad una giunta che è in mano a personaggi “collusi” con una gestione clientelare, che appoggia personaggi che hanno esultato per la caduta di Marino e che oggi, non a caso, si ritrovano nuovamente ad avere il controllo delle loro aree di interesse (Vedi Tredicine per i mercati e Cerreoni per la gestione dei rifiuti)

 

Articoli Correlati