(M5s) Tutte le Bugie della Raggi sulla Muraro

E’ notizia di oggi (ma si sapeva da ieri) che Paola Muraro, colei che doveva permettere alla Raggi di risolvere i problemi dei rifiuti solidi urbani di Roma, si sia dimessa dall’incarico di assessore perchè ha ricevuto un’avviso di garanzia.

Le immediate dimissioni, salutate subito dai siti complottistici pro-grillo, come ennesimo gesto di trasparenza e onestà perchè loro non vogliono indagati nelle loro giunte nasconde tutta l’ipocrisia e la “farabuttaggine” insito nel movimento che fa di due pesi, sempre due misure in base alle proprie convenienze.

Ce le facciamo 10 domande semplici semplici?

  1. La Muraro risulta indagata da prima che venisse nominata assessore. La Raggi lo sapeva tanto di aver detto all’incontro con Grillo “Se mi togliete la Muraro, io a Roma non so come fare”. Perchè Pizzarotti invece è stato sospeso solo perchè se ne vociferava un’indagine nei suoi confronti?
  2. La Raggi era perfettamente a conoscenza dei suoi legami con Cerreoni, anzi a più riprese ne ha difeso l’incarico sostenendo con parole testuali “E’ una che dentro l’AMA si sa muovere come poche”. E’ un ammissione del fatto che si è ricorsi a metodi non “ONESTI” per gestire la problematica dei rifiuti?
  3. Perchè finchè la Muraro è stata in bilico con il suo incarico di assessore e prima che venissero autorizzati a ripartire i due TMB di Cerreoni a Roma l’Ama non raccoglieva più i rifiuti lasciandola sommersa dalla spazzatura?
  4. La Raggi comunicò ai vertici del Movimento 5 Stelle che stava per nominare una persona che era indagata. Uscita la notizia Di Maio se ne tirrò indietro con la ridicolissima scusa che non sapeva leggere le email (il suo CV parla di come sia un bravo Webmaster) e il Dibba si lasciò scappare che la cosa era stata passata più in alto. Indovinate a chi? Perchè la cosa non fu bloccata? (vedi punto 2)
  5. La Muraro non era indagata per cosucce. L’indagine sin dall’inizio parlava di “Turbativa d’asta”,”Concessioni dirette”, “Autorizzazioni a procedere e collaudi non conformi” (Tradotto: Aveva dato l’ok a funzionare solo agli impianti di Cerreoni). Come poteva non sapere che la Muraro lavorava solo e esclusivamente per il Don Vito Corleone dei rifiuti romani?
  6. La Raggi ha vinto le elezioni a Roma anche grazie agli scandali di Roma Capitale che hanno inguaiato parecchi politici e imprenditori romani. Mettere come assessore una che risultava anche indagata per le continue telefonate con BUZZI e CARMINATI non è un paradosso?
  7. Come la considerate la coincidenza che la giunta Raggi abbia riappaltato alle stesse ditte, coinvolte in mafia capitale, gli appalti per la manutenzione ordinaria e straordinaria della città?
  8. La guerra contro i corrotti di mafia capitale perchè è terminata appena la Raggi è stata eletta? Avete mai più sentito un solo grillino nominare anche un solo indagato?
  9. Ci siamo per caso dimenticati che la Muraro, oltre che indagata, presentò insieme alla sua candidatura un Curriculum “ritoccato” in cui rimosse il fatto di aver lavorato in AMA?
  10. Che fine ha fatto il progetto tanto decantato in campagna elettorale della città a rifiuti zero che avrebbe riciclato l’80% dell’immondizia?

 

Articoli Correlati

2 pensieri riguardo “(M5s) Tutte le Bugie della Raggi sulla Muraro