Roma – Il punto più basso della propria storia recente

Il 2016 volge al termine e mai come quest’anno non vediamo l’ora politicamente di buttarci alle spalle un anno orribile.A Roma si vive una situazione in cui come cittadini del paese si è senza governo, come cittadino di una città si è senza una giunta e con un sindaco che è seduta sull’ingresso del comune aspettando solo le volanti dei carabinieri che vengano a prelevarla.

Tutto intorno il nulla più assoluto. Una coltre grigia di tristezza ha pervaso la città che si è ritrovata in soli 6 mesi a perdere le Olimpiadi e tutte le speranze di rinnovamento strutturale, ha persona la Fiera di Roma ridimensionata e ridotta a un mercatino rionale, ha quasi perso la possibilità di costruire (senza spendere una lira) uno Stadio al passo con i tempi come tutte le città degne di nome al mondo ne hanno, hanno perso la dignità guardando un albero di natale che sembrava quello di Dismaland, hanno perso la possiblità di vivere il capodanno in piazza perchè anche il concertone di Natale non si farà e infine, in un ultimo impeto è stato deciso che a Roma saranno vietati tutti i fuochi pirotecnici.

Non vorrete mica guardare fuori casa e vedere un pò di colori e gioia?

L’assurdità di questo divieto viene dalle correnti interne che vedono i botti di capodanno come spaventosi per i poveri animali domestici che per via del rumore si spaventano. Questo amore per gli animali mentre sulle loro tavole si staranno mangiando qualsiasi forma vivente possibile, marine montane d’aria e di terra.

Pero’ i botti no… ? Sono pericolosi? certo, ma infatti quelli potenti sono vietati, quindi visto che sono incapaci di produrre qualsiasi forma di controllo e verifica sul territorio, meglio il coprifuoco.

Un pò come vietare la circolazione della macchine a Roma perchè è risultato che l’anno scorso una decina di macchine hanno superato la soglia dei 50km/h e non sono riusciti a identificarle.

E’ questo quello che lasciamo del 2016.

Una imbarazzante situazione di abbrutimento e tristezza grazie al movimento 5 stelle che prima ha fatto sperare i suoi elettori, simpatizzanti e forse anche qualche oppositore (tra cui il sottoscritto) che non li ha mai visti di buon occhio, convinto che fossero solo dei cialtroni, ma che sotto sotto mi dicevo “fosse mai che poi invece riescono a fare qualcosa di buono” ?

La verità è che mai e poi mai sarei potuto aspettarmi così male da loro e che nelle peggiori previsioni, anche esagerando, non sarei mai riuscito a immaginarmi una cosa del genere.

Il risultato è che si andrà a breve a nuove elezioni e che la loro cialtroneria ha leggittimato tutto ciò che c’era di male prima di loro, riuscendo a far dire ai cittadini che persino Alemanno alla fine poi non era cosi’ male., con il risultato che chi verrà eletto come nuovo sindaco potrà macchiarsi delle peggio nefandezze, tanto potrà dire sempre che quelli prima di lui erano peggio.

Articoli Correlati