(Società) La guerra del Vaticano ad un singolo Mac Donald

Questa è una notizia locale che difficilmente troverete sui giornali al di fuori della capitale ed anche su quelli che parlano di Roma non si approfondisce mai l’argomento.

Di che si parla?

Una notizia praticamente non notizia. A Borgo Pio, strada adiecente a viale della Conciliazione, praticamente di fronte San Pietro, aprirà un Mac Donald piuttosto grande. E allora direte voi? Chi se ne frega !! Giusto peccato che il Vaticano gli stia facendo la guerra in tutti i modi per non farlo aprire (leggi articolo qui).

I Vescovi hanno fatto le seguenti affermazioni dopo che gli si è fatto notare che è tutto in regola ed anche il proprietario dello stabile ha dato il suo avvallo

“minerebbero la quiete del condominio”

“puzza e odori sprigionati dalla canna fumaria invaderanno le strade”

“Una scelta a dir poco discutibile, aberrante, per niente rispettosa delle tradizioni architettoniche ed urbanistiche di una delle piazze più caratteristiche che si affacciano sul colonnato di San Pietro”

ed infine.. quella che mi ha maggiormente colpito:

“Si va a proporre a turisti e pellegrini cibi che qualitativamente, oltre ad essere lontani dalla tradizione culinaria romana”

Perchè è l’affermazione più strana? Perchè è quella che contiene la verità e ve lo spiego subito.

pope_mcdonald

Perchè il Vaticano è contro il Mac Donald?

No tranquilli, della vostra salute non gliene può proprio fregare niente. Se siete mai stati in quella zona troverete Pub, Tabaccherie, pizza al taglio ed una marea di Junk Food, oltre a ristoranti per turisti che ti rifilano una pizza per turisti surgelata, comprata al discount, per 12 euro.

Il motivo della loro guerra infatto è proprio questo. E’ ben risaputo che tutte le licenze e la gestione di questi locali trappole per turisti è direttamente gestita dal vaticano che in prossimità di grandi eventi permette che una bottiglietta d’acqua venga venduta a TRE euro, si avete capito bene. I panini preconfezionati che vengono venduti hanno prezzi che a confronto comprarli in uno stadio di calcio sembra un affare. Dei ristoranti ne abbiamo parlato. Di tipico c’è veramente poco e qualche eccezione.

Far aprire un MacDonald li minerebbe totalmente gli interessi e la non concorrenza che c’è tra le attivita che spennano i turisti. Chi comprerebbe più panino+bottiglietta d’acqua a 8 Euro quando hai un Mac Donald li vicino che ti fa pure sedere e ti offre i servizi igienici? Praticamente nessuno

Il cardinale Sgreccia conclude nell’articolo: “Non basta pensare solo agli affari ed ignorare la natura finale delle attività che si vanno ad aggiungere al contesto. Ripeto, la mega panineria a Borgo Pio è un obbrobrio” … e se lo dice lui…. Mi raccomando, continuate a dargli l’8×1000…

 

Articoli Correlati