(Società) Il nuovo MedioEvo. Il potere in mano ai mediocri

La storia come si sa, volente o nolente, è ciclica. Tutte le democrazie a base popolare hanno prodotto sempre effetti devastanti (leggi L’uomo Qualunque) non tanto perchè le persone che decidevano erano quelle sbagliate, ma perchè quando una decisione bisogna prenderla cercando constantemente il consenso globale non arriverà mai ad essere presa.

Si è sempre detto che la categoria di italiani più odiata sono sempre stati i vigili urbani, considerati medio borghesi (nel migliore dei casi) ai quali è stato dato il micro potere di poter decidere sugli altri, nascondendosi dietro la veste di pubblico ufficiale, senza avere una formazione legislativa e comportamentale adeguata. Idem per quanto concerne i condomini dove per decidere di riparare una lampadina, bastano 10 condomini per avere 10 decisioni e proposte diverse che puntualmente finiscono sugli insulti personali se non alle mani.

La democrazia allargata in mano all’uomo qualunque non può e non potrà mai funzionare perchè i mediocri (persone nella media che non eccellono in nulla.. ) sono la stragrande maggioranza della popolazione e amano mettere bocca su qualsiasi argomento senza averne la benchè minima competenza.

Inoltre ci sono degli effetti collaterali da considerare

Dare voce a tutti comporta una visione del problema che è soggettiva e mai oggettiva. Se avessi forato una ruota e lasciassi decidere agli altri su come risolvere il problema mi ritroverei con chi mi consiglia una marca di gomme, chi da del cretino a quel tipo perchè costano il doppio di quelle che monta lui, un altro direbbe che è colluso con il gommista, chi mi direbbe che forse sarebbe prima il caso di lavare la macchina o di comprarne una nuova. Un tecnico esperto del mestiere mi direbbe semplicemente “Ripara quella gomma”.

Oltretutto il dibattito, non avendo nessuno le competenze adatte per poter entrare nel merito della discussione, finirebbe quasi immediatamente sul personale, con aggressioni verbali tese a sminuire la credibilità dell’avversario o citando fonti che sono spesso bufale o vanno per sentito dire generando ulteriore confusione.

Non è vero che prima di internet i mediocri non esistessero, ma è vero che i Social hanno permesso a queste persone di esprimersi ed i movimenti politici populistici (per primo Bossi con la Lega Lombarda e ora Grillo con l’M5s) hanno saputo cogliere al volo l’occasione di avere una base politica molto importante che si controlla sulla fiducia e non sulle aspettative.

I mediocri non hanno idee, usano quelle degli altri

Come detto sopra, non si hanno le competenze e nemmeno la voglia di approfondire punti di vista diversi dai propri (altrimenti non sarebbero mediocri) e sono ciecamente ambiziosi, convinti di non meritare la posizione sociale che occupano, senza avere d’altronde nessuna voglia però di migliorarsi.

Come nell’ufficio l’avere un capo che a parole prende le proprie difese e ti incoraggia a lavorare bene per lui fino a quando, raggiunto il suo scopo ed ottenuta la propria gratifica o promozione, sacrificherà chi non gli sarà più utile e si dimenticherà di chi l’ha aiutato a scalare le posizioni. Ma il mediocre rimarrà sempre fedele al suo capo, comunque e dovunque e questo, purtroppo, è il marchio di fabbrica di qualsiasi movimento politico populistico.

Si perchè i mediocri sono totalmente incapaci di dire, anche solo una volta, scusate mi sono sbagliato. Troveranno sempre una nuova giustificazione per autoaffermarsi e cercare di dimostrare che sono degli incompresi e la verità ce l’hanno solo loro.

grillodittatore

E se poi vanno a governare che succede?

Nelle ultime elezioni comunali ci sono stati diverse vittore di questi movimenti populistici, ma in nessuna città (ripeto nessuna) a distanza di 6 mesi dall’elezione del sindaco l’indice di gradimento supera la sufficienza, raggiungendo livelli mostruosamente bassi, vicini alla rivolta popolare, come a Livorno con Nogarin e a Roma con la Raggi.

Dovunque hanno vinto queste correnti si è creata la sindrome del condominio di cui abbiamo parlato sopra. Tutti parlano, nessuno decide in attesa che il Capo li tiri fuori dalla situazione di empasse e immobilismo. Peccato che poi questa indicazione o aiuto non sempre arriva e ci si trova nella classica situazione che se qualcuno decide poi si troverà tutto gli altri contro perchè ognuno ritiene che la propria soluzione sia comunque considerata la migliore.

Sapete la cosa più brutta che è accaduta grazie al M5s?

Tutta la gente che ha votato per il Movimento 5 Stelle, o la stragrande maggioranza, l’ha fatto come forma di protesta verso la vecchia politica, corrotta ed incapace di rinnovarsi. Con la figuraccia che questi movimenti popolari hanno fatto alla fine sono riusciti a restaurare l’idea che alla fine la vecchia politica è ancora quella che funziona, dandogli nuovamente la forza di evitare un cambiamento che sembrava oramai necessario.

 

Articoli Correlati

Un pensiero riguardo “(Società) Il nuovo MedioEvo. Il potere in mano ai mediocri