Post-Ballottaggi. Il PD rischia l’estinzione non riuscendo a capire che…

Il Partito Democratico Italiano ha perso l’ennesima battaglia e oggettivamente rischia di perdere la guerra. Si ok se contiamo i comuni, i votanti, la pendenza e l’umidità al massimo si potrà dire che non si è vinto, che ci si aspettava di più, mettetela come volete, i post-ballottaggi hanno semplicemente detto che del PD ci si fida sempre di meno. E’ un pò come quelle squadre di calcio che a metà campionato sono ultime e solitarie in classifica e che sperano di ingranare all’ultimo momento per riuscire a salvarsi in extremis.

Ma la storia del Crotone quest’anno è piuttosto unica nel suo genere e non si può sperare di ripeterla tutte le volte.

La domanda che salta in testa a tutti i “Pieddini” è come sia possibile dover assistere ad un’altra sonante sconfitta nonostante la progressiva perdita di credibilità dell’M5s ?

Se perde il nostro nemico abbiamo vinto noi ?

E invece No!!! Perchè il PD, e qui ha ragione Grillo, è un vecchio partito che continua a ragionare troppo su schemi tradizionali. L’M5s ha così riempito la zucca agli italiani su quanto Renzi sia il male, la Boldrini un’infiltrata dell’ISIS e la Boschi il futuro capo nell’NWO e della Bildenberg che la gente pur di non votarlo, ha preferito dirottare il proprio voto su Berlusconi.

Leggi: L’indiscusso potere dei Social sull’informazione

Quello che il Partito Democratico ancora non vuol capire e che oggi la gente si informa solo ed esclusivamente dai Social. I telegiornali sono diventati un pò tutti dei comunicatori semi-asettici delle notizie (come in fondo sarebbe giusto che sia), ma il popolo ha sempre avuto bisogno di qualcuno che gli spiegasse la politica e la finanza e se l’unico che lo fa è una persona che si inventa bufale e rigira la frittata a proprio piacimento, la guerra è persa.

La gente ha preferito votare a Destra perchè nella loro testa oramai il PD è il male e se non si scenderà a combattere con la stessa intensità nei social per controinformare le persone si rischia veramente che del PD rimarrà solo il partito di Veltroni.

Ridare il voto a Berusconi vuol dire che la gente ha la memoria corta e che il martellamento dei social serve appunto a tenere viva la memoria che si vuole. Non basta un semplice post in cui viene spiegato che salvare le Banche vuol dire salvare tutto il sistema finanziario, nell’immaginario della gente c’è un Renzi che da i soldi alle banche per coprire gli incuici che lui stesso ha fatto insieme al padre della Boschi.

Per vincere le future battaglie e avere ancora speranza di vincere una guerra (o perderla con onore) bisogna scendere in campo sullo stesso terreno del nemico e sconfiggerlo martellando gli utenti con la stessa veemenza con cui sono stati convinti a suon di bufale a votare per il M5s.

 

Articoli Correlati