(Società) Il reddito di cittadinanza “for DUMMIES”

Sono diversi anni che si parla di Reddito di Cittadinanza dove altro non è che una delle migliaia di iniziative proposte per contratare l’aumento vertiginoso degli individui che vivono in stato di indigenza i quali, sempre che possano, stanno erodendo i beni ereditati dalle famiglie solo per riuscire a malapena  tirare a campare.

C’è chi ha provato a dare incentivi alle aziende (Renzi) ma con effetti limitati sul piano dei risultati perchè Si le assunzioni sono temporaneamente aumentate finchè c’era l’incentivo, salvo poi sparire subito dopo la fine degli incentivi stessi. Se facciamo crescere le aziende cosa se ne fanno di più dipendenti?

Ci ha provato a suo tempo pure Berlusconi provando a defiscalizzare l’irpef e altre manovre tese a ridurre il peso fiscale diretto sulle aziende, ma anche li è servito solo a far mettere da parte qualche soldo alle aziende che tutto hanno fatto tranne che investire.

Grillo ha invece cavalcato l’idea (e cavalca) del reddito di cittadinanza dove deve essere riconosciuto di fatto uno stipendio a chi non lavora finchè non lo trova ed ora si trovano un bel pò di proposte alternative che vi proponiamo nello schema sottostante

Le diverse proposte anti-povertà

Come descritto dal grafico ogni proposta ha i suoi punti di forza e i suoi punti di debolezza. Quello di Berlusconi ha il limite di essere solo per “le famiglie” quindi di fatto escluderebbe chi non può sposarsi per mancanza di lavoro e indurrebbe molte persone a lavorare al nero pur di aver accesso ad un “surplus” sui conti familiari.

Quello di Brunetta a mio parere è quello più inutile a mio parere. Imporre all’aziende, che hanno quasi tutte degli esuberi strutturali, l’assunzione per 3 mesi di qualcuno senza che questo abbia magari le competenze specifiche e che non può imparare in cosi’ poco tempo, è veramente inutile

Sicuramente più interessante la proposta di Renzi che di fatto ha praticamente “rinominato” gli aiuti fiscali precedenti chiamandoli in altro modo, ma se questa volte venisse associato un piano industriale magari potrebbe essere meglio, altrimenti è esattamente come prima

Quella più utopistica, guarda un pò che coincidenza, è proprio quella di Grillo che propone 780 euro al mese a chiunque non lavori prendendo tutti i difetti delle proposte precedenti. Chi può lavorare al nero (anche specialisti) percepirà un bel gruzzoletto in più, nessuno farà gli stage di formazione perchè converrà starsene a panza all’aria a casa, aiuterà le aziende a mandare via le persone perchè oltre gli ammortizzatori di buona uscita ci sarà anche la possibilità di vedere altri soldi che non saranno per sempre.

Il vero problema del reddito di cittadinanza

L’idea che lo stato ci dia dei soldi senza fare nulla è stupida per due motivi. In primis perchè sarebbe più giusto non farmi pagare tasse o permettermi incentivi di inserimento per rendermi produttivo e non finanziarmi per non esserlo. Ed in seconda istanza vi consiglio di leggere le seguenti 10 tavole di Paperino che ci spiega perchè il Reddito di Cittadinanza è una “boiata galattica”

Fonte vignette: AbcEconomics

 

Articoli Correlati

WordPress spam blocked by CleanTalk.