(Società) Volete un esempio di quanto siamo spiati, registrati e controllati?

Oggi in auto ascoltavo un radio giornale che raccontava una notizia di cronaca, che raccontava di un uomo che si è schiantato volontariamente contro un camion per cercare di uccidere se stesso e la propria moglie che voleva lasciarlo (leggi la notizia qui)

All’inizio per gli inquirenti sembrava un normale incidente, come tanti purtroppono se ne vedono per strada. Un colpo di sonno, distrazione, una manovra errata, le classiche vittime che sempre più affollano le cronache.

Gli investigatori scoprono però altro…

“Decisivo il fatto che gli investigatori abbiano recuperato l’ultima telefonata fatta dalla donna, che spiegava: «Mi ammazza, questo vuole che ci ammazziamo…»”.

Caso chiuso, una persona fuori di testa che cerca di uccidere la propria donna e invece no…..

Quello che mi ha colpito di più in questa storia è: “Come fa la polizia a possedere una registrazione di una telefonata ?”. Si è chiaro, è semplice, la polizia registra le telefonate e lo fa con sistemi piuttosto avanzati. Vengono registrati numeri, posizioni, sms, messaggi via internet (si anche whatsapp) e persino gli squilli. Ma questo avviene solo ed esclusivamente (per legge) solo su permesso di un giudice che autorizza, per motivi di sicurezza o per indagini in corso, il controllo a tutto campo di una persona.

Ma qui si parla di una donna, sconosciuta, incensurata, con una vita normalissima senza che niente possa far giustificare il motivo per cui potesse essere registrata “PRIMA” che avvenisse l’incidente.

Capite il punto ?

Non hanno fatto indagini sul dopo, chiedendo in giro ed acquisendo informazioni. Qui si parla che la telefonata in chiaro di una signora “nessuno” era già stata archiviata e che la polizia l’ha potuta ascoltare per poi arrivare alla sconcertante conclusione.

E se appunto, hanno registrato la telefonata di una persona che era del tutto anonima, pensate veramente che tutte le vostre telefonate (e ripeto TUTTE), i vostri spostamenti, i vostri messaggi non siano registrati? Possibile che nessun giornalista si sia posto lo stesso interrogativo che mi sono fatto io ascoltando la radio?

Ma a voi sembra tutto normale? E non mi sta bene sentirmi dire “Ehh si vabbe, ma si sa che lo fanno”. No non mi sta bene, c’è una legge che protegge la privacy e se le forze dell’ordine sono i primi che non le rispettano, io voglio sapere il perchè.

Articoli Correlati

WordPress spam blocked by CleanTalk.